Rissa shock in Vittoria-Paternò: 59 giornate di squalifica

Rissa shock in Vittoria-Paternò: 59 giornate di squalificaUna giornata di ordinaria follia durante Vittoria-Paternò, derby siciliano della categoria Eccellenza.

Si è scatenata una rissa estremamente violenta nel tunnel per gli spogliatoi con quasi tutti i giocatori coinvolti e uno del Paternò che ha riportato anche conseguenze da non sottovalutare: gli è stata diagnosticata un’incrinatura delle costole e un pneumotorace dopo il trasporto in ospedale.

Pura follia e la mano pesante del giudice sportivo – e ci mancherebbe altro… – che ha deciso per le 59 giornate di squalifica totali agli atleti coinvolti nella rissa: 36 a quelli del Vittoria e 23 ai giocatori del Paternò. Va poi aggiunta una multa di 600 euro per entrambi i club e la sconfitta a tavolino per 3-0 sul groppone di entrambe le squadre di Eccellenza.

Rissa shock in Vittoria-Paternò: 59 giornate di squalifica e 12 giocatori espulsi

Che però pensano addirittura al ricorso, o per lo meno ci pensa il Vittoria, che ha fatto sapere quanto segue: «Entro venerdì la nostra società presenterà le proprie documentazioni alla Lega, anche in presenza delle immagini della Polizia che chiariscono ulteriori dettagli. Ci attiveremo da subito per capire perché alcuni giocatori non presenti all’interno del tunnel risultino ugualmente squalificati».

La gara è stata ovviamente sospesa dall’arbitro dopo le 12 espulsioni comminate e l’impossibilità di proseguire il match. Ecco le immagini forti riprese direttamente dalle camere di videosorveglianza poste nel tunnel per gli spogliatoi.