I calciatori più pagati del pianeta e il “povero” Messi

calciatori più pagati del mondoDi tanto in tanto ci si trova a cliccare F5 sulla classifica dei calciatori più pagati del pianeta (qui la classifica dei 20 acquisti più pagati dell’estate) e, dopo l’aggiornamento, può capitare di trovarvi delle novità; il giusto per abbattere la noia delle stesse identiche cifre scritte su milionari scontrini.

Battono cassa, i signori del pallone, loro che possono e quando lo fanno hanno qualcuno che li ascolti e li assecondi pure. I poveri mortali continuino a mordersi la lingua tra i denti o rischieranno di finire sotto la voce licenziati.

Il pallone è un mondo fantastico che vive di contraddizioni interne. Quasi vi fosse un microcosmo in un mondo più capiente con le sue forme e regole prestabilite. In questa anomala dimensione, vediamo che Samuel Eto’o riceve un bonifico bancario di 20 milioni di euro all’anno –si riempie la bocca solo a pronunciarne la cifra – mentre Ronaldo, che ha appena battuto cassa senza emettere la ricevuta, riceverà 17 milioni a campionato e diventa così il secondo calciatore più pagato del mondo.

Se CR7 riesca nell’impresa di scavalcare Eto’o nel computo dei guadagni complessivi, non è dato saperlo: i dati legati agli sponsor restano ignoti.

Calciatori più pagati: Messi recrimina

Poi abbiamo il giocatore più forte del mondo  – Messi – che si classifica terzo (16 milioni). E già queste è una delle mille contraddizioni di cui sopra.

I primi tre assieme guadagnano 53 milioni annui lavati e puliti: la metà degli stipendi lordi dell’intera rosa del Milan (qui la classifica dei 10 acquisti più pagati d’Italia). Altra stranezza a cui siamo tutti assuefatti: sceicchi e magnati sono parte integrante del sistema e non facciamo neanche più caso al mare di denari che spostano.

Il quattro volte Pallone d’oro – record storico – deve ora convivere con l’idea che un giocatore appena arrivato dal Brasile, di 21 anni, con zero gare ufficiali ancora in Europa e i brufoli adolescenziali sulla fronte, guadagni un misero milioncino – si fa per dire! – in meno di lui. Robe da matti, robe del calcio.

Calciatori più pagati: la Francia è d’oro

In quinta posizione troviamo l’uomo del Maalox, colui che ingerisce monetine al posto delle comuni pastiglie: Ibra, 14,5 milioni. A Parigi sono giorni d’oro, nel senso che di moneta ce n’è in abbondanza e Ibra è volato volentieri sugli Champs Elysees anche (fate i bravi) per quello.

Poi troviamo Falcao (14 milioni), che ha strappato il contratto della vita a 27 anni suonati e un passato da semi sconosciuto: anche questo è talento. Il futuro man in blue, Rooney, potrà permettersi un camino più grande e un televisore al led da 50 pollici nella nuova casa londinese, se il Chelsea pareggerà lo stipendio che il Manchester gli versa annualmente con grande magnanimità: 13,8 milioni di bruscolini.

Poi troviamo Aguero (13,5 milioni), Yaya Tourè (13 milioni) e l’ex milanista Thiago Silva, che di milioni ne guadagna una dozzina tonda tonda e che a Parigi ha raddoppiato la cifra percepita a Milano (qui per le cifre spese dalla serie A). Chiamatelo scemo…

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE